Frutta essiccata vs frutta liofilizzata

Nel nostro shop puoi trovare la nostra frutta nella variante essiccata e in quella liofilizzata. Quella essiccata è generalmente morbida, mentre quella liofilizzata è croccante. Ma le differenze si fermano qui? Decisamente no!

Perché la frutta viene essiccata?

La frutta fa bene e non dovrebbe mai mancare nella nostra dieta quotidiana. Tuttavia, comprare grandi quantità di frutta fresca non è una buona idea, perché diversi tipi di frutta non sono conservabili a lungo. L’essiccazione, invece, toglie l’acqua dai frutti e li rende conservabili a lungo. Ciò dipende dall’aumento degli zuccheri, che è la naturale conseguenza dell’essiccazione. Il gusto diventa inoltre molto intenso grazie alla maggior concentrazione di sostanze aromatiche naturali. 

2018-12-04_Trockenfr-chteUYdRdHOhRgfGa

Le diverse procedure

Le procedure alla base di queste varianti sono diverse. L’essiccazione può essere anche svolta in modo completamente naturale, se il clima lo permette. La frutta infatti può essere essiccata al sole e all’aria aperta. Quando ciò non è possibile, l’essiccazione avviene industrialmente in appositi forni o specifici essiccatoi industriali. Il fine della disidratazione è portare i livello di acqua al 18-25% sul totale. Di conseguenza, forma, colore, nutrienti e gusto cambiano. La conservazione massima, però, è limitata a un anno senza aggiunta di solfiti o zuccheri.

Un altro procedimento ben più sconosciuto è la liofilizzazione. I frutti in questo caso vengono congelati prima di essere essiccati e mediante un processo di sublimazione vengono privati dell’acqua. Questo metodo ha diversi vantaggi. Innanzitutto, i colori, la forma, il gusto e i valori nutrizionali del frutto rimangono inalterati e i frutti si conservano molto più a lungo per via del bassissimo contenuto di acqua. Lasciandoli in acqua, i frutti liofilizzati riacquistano quasi completamente la loro consistenza originale. La procedura è quindi decisamente più elaborata e accurata, ma allo stesso tempo più costosa rispetto alla normale essiccazione.

Come conservare al meglio questa frutta?

La frutta liofilizzata, così come quella essiccata, può essere conservata in luogo fresco e asciutto e non in congelatore. La temperatura ideale è intorno ai 10-12 gradi. Si consiglia di utilizzare recipienti richiudibili e scuri. Tracce bianche e cristalline sulla superficie del frutto non sono difetti di qualità: si tratta semplicemente di una fuoriuscita di zuccheri che si forma quando l’umidità rimanente esce e porta con sé anche queste sostanze.

Come utilizzarla?

La frutta essiccata è ideale come snack. I nostri frutti essiccati preferiti in assoluto sono gli anelli di ananas e il mango Brooks. I frutti liofilizzati invece sono perfetti per decorare dolci e prodotti da forno oppure come topping per il muesli grazie alla loro consistenza croccante. Prova anche i nostri deliziosi lamponi o le nostre squisite fragole, entrambi avvolti in un sottile strato di cioccolato. Lo snack perfetto per tutte le stagioni!

I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

Prodotti correlati
Provali tutti!
GEFRIERGETROCKNETE ERDBEEREN IN VOLLMILCHSCHOKOLADE | 250 G
Fragole liofilizzate in cioccolato al latte
10,50
Contenuto: 0.25 kg | 42,00 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

Gefriergetrocknete Himbeeren | 500 g
Lamponi liofilizzati
28,00
Contenuto: 0.5 kg | 56,00 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

Super-news!

* I tuoi dati non verranno inoltrati a terzi. L'annullamento dell'iscrizione è possibile in qualsiasi momento.