Tutto quello che devi sapere sulla pasta di legumi

Ci sono novità sullo scaffale della pasta: oltre alla classica pasta a base di farina di grano duro, c’è anche quella ai legumi!

Spaghetti, fusilli, pennette… in tutte le forme che vuoi, la grande novità è nella materia prima: la farina di legumi! Cosa cambia? Il colore e, naturalmente, il gusto! Mentre la classica basta di farina di grano duro è spesso insipida, la variante ai legumi ha un proprio gusto unico. Sullo scaffale oggi ne troviamo diverse: a base di lenticchie, ceci, soia, piselli o fagioli mung. Al palato questa pasta risulta decisamente meno liscia e più grezza rispetto a quella di grano duro. Vuoi saperne di più? In questo articolo ti spieghiamo tutto ciò che serve sapere sulla pasta ai legumi.

La classica pasta di farina di grano duro

La pasta è disponibile in diverse forme e grandezze e può contenere anche diversi ingredienti. La classica pasta all’italiana è quella di grano duro. Questo cereale macinato viene lavorato con l’aggiunta di acqua e un pizzico di sale per ottenere un impasto morbido al quale verrà data la forma della pasta desiderata prima di essere lasciato ad asciugare. Allo stesso modo viene realizzata la pasta a base di farina di grano tenero, alla quale però viene aggiunto anche l’uovo per ottenere la consistenza ottimale. Ecco perché viene più comunemente chiamata pasta all’uovo. A volte all’impasto vengono aggiunti ingredienti quali pomodori, spinaci, erbe e spezie per modificare colore e gusto. Per questo troviamo anche pasta a base di mais, riso o farro integrale.

La realizzazione della pasta di legumi

La pasta di legumi non è ottenuta soltanto da acqua e farina di legumi. Infatti un simile impasto sarebbe difficile da formare, senza il glutine a fare da legante. Per questo a volte tra gli ingredienti si trovano anche semi di lino o riso integrale, che vengono aggiunti per migliorare la consistenza dell’impasto e per renderlo più facilmente lavorabile. Alcuni produttori utilizzano il calore a questo proposito, mentre altri si servono della pressione. Dopo aver dato la forma desiderata alla pasta, questa viene fatta asciugare fino a 20 ore prima di essere confezionata e venduta.

Preparazione più veloce

Mentre per i legumi in forma originale la preparazione risulta lunga, i tempi di cottura della pasta di legumi è breve: dai 3 ai 9 minuti, quindi anche più velocemente rispetto a certi tipi di cereali. Il procedimento è identico a quello usato per la pasta tradizionale: far bollire l’acqua, aggiungere il sale e la pasta. Bisogna però fare attenzione alla cottura: non bisogna cuocerla a fiamma alta ed è necessario prestare attenzione ai tempi di cottura, altrimenti la pasta scuoce, si rompe o diventa collosa. Assaggiala più volte durante la cottura, così potrai assicurarti di spegnere il fuoco una volta ottenuta la consistenza desiderata. La pasta di legumi, così come quella tradizionale, è perfetta con tutti i sughi o anche per una deliziosa insalata di pasta. Questo tipo di pasta è ideale per chi è intollerante al glutine e il suo sapore la rende ideale per tutte le occasioni.

Fonte di proteine vegetali

Le proteine contenute naturalmente nei legumi si mantengono inalterate anche a seguito del processo di produzione della pasta. Ed è proprio questo che rende la pasta di legumi così interessante: è una fonte di proteine vegetali. 100 grammi di pasta contengono tra i 20 e i 45 grammi di proteine, più del doppio rispetto alla stessa quantità di pasta di grano duro, che ne contiene circa 10 grammi.

Sazia a lungo, ma… non è low-carb

Ma attenzione: l’alto contenuto di proteine non rende comunque questa pasta povera di carboidrati. Tuttavia, i carboidrati che contiene fanno bene perché sono a catena lunga e vengono digeriti lentamente, portando un senso di sazietà che rimane a lungo. Questa sensazione viene potenziata anche dall’alto contenuto di fibre. Le ridotte quantità di consumo e il senso di sazietà compensano i costi più elevati per l’acquisto di questo tipo di pasta.


Nudeln_aus_Huelsenfruechten

Tutte le varietà

Abbiamo risvegliato il tuo interesse? Allora ti facciamo vedere da quali legumi si ottiene questa fantastica pasta ricca di proteine.

Pasta di piselli verdi

Questa pasta 100% a base di piselli ha un caratteristico colore verde. Il sapore dolce dei piselli emerge chiaramente, soprattutto insieme ai sughi e al pesto. I piselli verdi sono da sempre apprezzati nella cucina vegetariana e vegana per via del loro alto apporto di proteine. La pasta di piselli infatti contiene 22,9 grammi di proteine per 100 grammi di prodotto e, allo stesso tempo, contengono meno calorie. In circa 4 minuti questa pasta è pronta da gustare!

Pasta di lenticchie

La pasta rossa di lenticchie si può comprare quasi dovunque, ha un gusto intenso e una consistenza farinosa. La cottura è veloce: 3-5 minuti sono più che sufficienti e occorre fare attenzione a non cuocerla troppo per non farla diventare collosa. Rispetto alla pasta tradizionale contengono una quantità doppia di proteine. Oltre alle lenticchie rosse esiste anche una varietà gialla che alla vista rende la pasta molto simile a quella di grano tenero le conferisce una consistenza meno farinosa e un gusto più tenue.

Pasta di ceci

I ceci sono perfetti nel curry e vengono sempre associati all’hummus. Ora si trovano anche nella pasta. Questa pasta è decisamente più consistente rispetto a quella di lenticchie, ha una consistenza solo leggermente farinosa e un gusto inconfondibile ma mai troppo forte. Una volta cotta può essere facilmente scambiabile per normale pasta di grano duro, ma solo alla vista.

Pasta di fagioli

All’interno di questa categoria troviamo tantissime varietà di pasta: ai fagioli mung, all’edamame, ai fagioli di soia, ai fagioli neri o con i meno conosciuti fagioli Azuki. Ogni fagiolo ha particolari caratteristiche che porta con sé anche nella pasta. Gli spaghetti di fagioli neri hanno un gusto meno caratteristico, ma mantengono molto bene la forma anche dopo la cottura. Le varianti alla soia sono perfette per chi ama questo legume, mentre per chi non ne va pazzo è meglio optare per altri fagioli. Il fagiolo mung dona alla pasta il suo sapore particolare che però viene fortemente mitigato dall’aggiunta di un sugo qualsiasi. Nella pasta a base di fagioli Azuki a volte vengono aggiunti anche i fagioli di soia. In relazione alla quantità di legumi contenuta all’interno della pasta, le caratteristiche organolettiche e nutrizionali possono quindi variare fortemente.

E non solo…

Oltre alla pasta di legumi, ci sono anche diversi mix tra cui la pasta a base di miglio e riso e la pasta multicereale a vase di riso, mais, miglio e quinoa. Esistono anche delle varianti low-carb a base di semi di lino, fagioli, semi di zucca e cuticola di psillio. Non vediamo l’ora di scoprire quali altre varianti saranno disponibili in futuro!

I piccoli inconvenienti legati al consumo di legumi

Alcuni rinunciano ai legumi per evitare flatulenze indesiderate. La causa principale di questi piccoli inconvenienti risiede principalmente in alcune molecole di zucchero (ramnosio, raffinosio e stachiosio), che non risultano digeribili per l’intestino tenue e devono essere demolite dai batteri nell’intestino crasso. Ed è proprio da questo processo che si generano i gas. Per evitare o almeno limitare questi inconvenienti, puoi aggiungere anice, cumino o santoreggia.

Un’alternativa low-carb: la pasta di verdure

Puoi realizzare anche tu una pasta a base di verdure, ad esempio usato barbabietola rossa, carote, zucche, zucchine, patate o pastinache. Questa pasta può essere mangiata sia cruda che cotta per qualche minuto in acqua leggermente salata oppure può essere saltata in padella. Così come la pasta normale, è ottima con pesto o pomodoro, oppure anche in bianco con un filo di olio d’oliva. 

Tag: korowissen

I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

Prodotti correlati
Provali tutti!
Bio Vollkorn Dinkelnudeln | 2 kg
Fusilli di farro integrale bio
8,50
Contenuto: 2 kg | 4,25 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

Bio Rote Linsen | 2 kg
Lenticchie rosse bio
7,50
Contenuto: 2 kg | 3,75 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

BIO MUNGBOHNEN | 2 KG
Fagioli mung verdi bio
12,00
Contenuto: 2 kg | 6,00 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

BIO BASMATI REIS WEISS | 5 KG
Riso Basmati bianco bio
19,00
Contenuto: 5 kg | 3,80 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

Bio Hirse | 2 Kg
Miglio bio
8,00
Contenuto: 2 kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

BIO QUINOA WEISS | 2 KG
Quinoa bianca bio
11,50
Contenuto: 2 kg | 5,75 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

KÜRBISKERNE AUS DER STEIERMARK | 1 KG
Semi di zucca
10,50
Contenuto: 1 kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

Bio Flohsamenschalen | 500 g
Bucce di psillio bio
11,00
Contenuto: 0.5 kg | 22,00 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

BIO LEINSAMEN | 1,5 KG
Semi di lino bio
7,50
Contenuto: 1.5 kg | 5,00 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

Pesto Verde Vegan | 180 g
Pesto verde vegan
4,00
Contenuto: 180 g | 2,22 € / 100 g

IVA incl., escl. spese di spedizione

BIO KICHERERBSEN FUSILLI | 2 KG
Fusilli di ceci bio
18,50
Contenuto: 2 kg | 9,25 € / kg

IVA incl., escl. spese di spedizione

Super-news!

* I tuoi dati non verranno inoltrati a terzi. L'annullamento dell'iscrizione è possibile in qualsiasi momento.