🔥Attenzione: a temperature superiori a 25°C, c’è la possibilità che alcuni dei nostri prodotti a base di cioccolato si sciolgano. 🔥
🗓 07/07/22 👤 Sarah Klein 👌 Semplicemente

Superfood vin brulé

Non c'è mercatino di Natale senza vin brulé! Tutto quello che c'è da sapere su come fare il vin brulé da soli e come diventa un vero e proprio superalimento lo puoi scoprire qui.

Superfood vin brulé

C'era già qualcosa di simile al vin brulé nei tempi antichi. A quel tempo, il vino veniva mescolato con miele e varie spezie, come pepe e zafferano, e venivano aggiunti semi di dattero tostati. Oggi, il vin brulé è tradizionalmente fatto con vino bianco o rosso, raffinato con spezie come buccia d'arancia, cannella, chiodi di garofano e cardamomo. Mentre il vin brulé rosso è considerato un classico, il vin brulé bianco sta diventando sempre più popolare nel nostro paese.

Se non hai voglia di bere il tuo vin brulé al freddo al mercatino di Natale, ma preferisci godertelo a casa e provare nuove ed eccitanti variazioni, allora quest'anno dovresti prepararlo da solo abbastanza facilmente.

2019_01_22_Superfood_Gluhwein

1. le basi - il vino giusto

Prima di decidere i singoli ingredienti del vin brulé, bisogna innanzitutto trovare il vino giusto. Il vin brulé prodotto industrialmente di solito contiene molti oli di fusello e molto zucchero industriale raffinato per coprirli. Gli oli di fusello causano la famosa sbornia la mattina dopo e sono un segno di scarsa qualità del vino. Pertanto, la base del proprio vin brulé dovrebbe consistere prima di tutto in un buon vino di alta qualità.
Poi è il momento di decidere che tipo di vin brulé vuoi fare. Ci sono vini brulè sia bianchi che rossi. Si differenziano principalmente per le spezie che contengono. Il vin brulé rosso ha un sapore piuttosto forte, invernale e rotondo, mentre il vin brulé bianco ha un gusto più leggero, meno invadente e più delicato. Inoltre, il vino bianco è generalmente percepito come più leggero e fresco - il vino rosso, invece, tende ad essere più pesante e forte.

2. andiamo - scaldare il vino

Una volta che avete deciso un vino, potete iniziare a prepararlo. Metti una o due bottiglie di vino in una grande pentola e scaldala a fuoco medio. Attenzione: il vino non deve bollire! Perché poi l'alcol contenuto in esso evaporerà gradualmente e il vino perderà il suo sapore.

3. i dettagli - la scelta delle spezie

Ora è il momento di perfezionare il tuo vin brulé. È qui che la vostra creatività è chiamata a intervenire. Tuttavia, non tutte le spezie si abbinano altrettanto bene al vin brulé rosso o bianco.

Consigli sulle spezie per il vin brulé bianco

Il vin brulé bianco, un po' più fine, convince soprattutto per il suo gusto piuttosto sobrio, quasi leggero. È particolarmente delizioso e fruttato se mescolato con circa 250-500 ml di succo di mela. Spezie come la buccia di limone biologico, lo zenzero o il cardamomo si abbinano bene. Il vin brulé bianco è particolarmente eccitante con la nostra polvere di maca. La maca è considerata un superalimento con proprietà curative e ha un sapore intenso, leggermente piccante ed esotico, dando alla bevanda una nota insolita. Per un po' più di dolcezza, si può anche mescolare dello zucchero di fiori di cocco a piacere. I vini adatti includono Riesling o Chardonnay.

Consigli sulle spezie per il vin brulé rosso

Il vin brulé rosso vive del suo aroma corposo e delle spezie intense e invernali. Diventa particolarmente aromatico con un po' di succo di mirtillo o di melograno. La leggera acidità si armonizza perfettamente con le spezie dolci come la cannella di Ceylon o la vaniglia. Un po' della nostra polvere di rosa canina dà anche un sapore dolce-fruttato. Se si preferisce qualcosa di più classico, si può semplicemente aggiungere buccia d'arancia, chiodi di garofano, cannella e noce moscata. Si può anche addolcire il vino con un po' di zucchero di fiori di cocco. Varietà come il Merlot o il Trollinger sono adatti.

4. getto finale - mescolare, mettere in infusione, pronto!

È possibile aggiungere al liquido bastoncini di cannella interi o baccelli di vaniglia, che devono essere rimossi prima del consumo. Questo dà al vino un sapore speziato ancora più intenso.
Le spezie vengono mescolate nel vino riscaldato e idealmente dovrebbero essere lasciate in infusione per circa 30 minuti. È meglio coprire la pentola durante il processo di infusione.
In seguito, si può versare il vino in una grande tazza con un mestolo e gustarlo caldo. Sensazione da mercatino di Natale garantita!


Il team KoRo vi augura un buon Natale.

Prodotti correlati